Sala chirurgica St. Kizito Hospital di Mikumi - Progetto Emera Onlus

Vai ai contenuti
Progetti

Sala di chirurgia St. Kizito Hospital a Mikumi - Tanzania
Come sempre, anche questa volta, la richiesta di aiuto e collaborazione della Madre Generale Pudensiana Kibena della Congregazione del Cuore Immacolato di Maria di Morogoro (Tanzania) ci ha riacceso l’entusiasmo e la voglia di fare. Con lei, essere in prima linea è un piacere.  Parti dal nulla, come un albero con il solo tronco e poi in poco tempo spuntano i rami, le foglie e i frutti. Chi conosce Mama Pudensiana è ammirato dal suo straordinario carisma e dalla profonda conoscenza dell’animo umano.
 
Noi volontari siamo nati con lei e con lei camminiamo insieme.
 
Nell’ultimo scambio di notizie Mama Pudensiana ci ha informati che nel mese di gennaio 2019 il Consiglio Diocesano di Morogoro ha assegnato alla sua Congregazione la completa gestione dell’ospedale San Kizito a Mikumi, sempre nella regione di Morogoro.
Per lei questo è motivo di orgoglio ma anche di preoccupazione, ecco perché ha voluto farci partecipi.

  
L’ospedale, che risiede in un territorio con più di 250.000 abitanti, è già funzionante ma ha bisogno di essere più affidabile ed efficiente nelle cure e negli interventi chirurgici: cesarei, appendici, piccola traumatologia, prostatectomie, ernie, cisti e altri   ancora.    
Oltre a questo ci ha ricordato che in questa regione è stata riscontrata un’alta percentuale di persone con malfunzionamento della tiroide.   
Sul posto non esiste un Centro in grado di trattare chirurgicamente la patologia tiroidea. Un’altra patologia emergente nel   territorio sono i tumori della mammella e anche qui non esiste prevenzione e possibilità di trattamento chirurgico.

Ecco perché noi volontari di Progetto EMERA Onlus in collaborazione con il Centro Studi "Gianni Donati" per il volontariato dell’Ospedale G.B.Morgagni-L.Pierantoni” di Forlì e lo IEO “Istituto Europeo di Oncologia” di Milano, abbiamo volentieri accettato la sfida impegnandoci insieme per un progetto sanitario volto alla funzionalità della sala operatoria esistente ed alla realizzazione in un prossimo futuro di una nuova presso l’Ospedale San Kizito.
 
Il Dottore Alberto Zaccaroni, Direttore della Chirurgia Endocrina e Responsabile Scientifico di Chirurgia Robotica dell’Azienda AUSL Romagna, si è fatto carico del coinvolgimento di colleghi, dirigenti e personale operativo per vari interventi in loco di training (tirocinio) nonché dell’impegno a procurare le attrezzature necessarie.
 
A seguito del viaggio a Morogoro effettuato dal Dottore e dal Presidente della nostra associazione a Marzo del 2019, è stata fatta un’analisi dello stato dell’efficienza attuale e di quanto sarà necessario all’ospedale.

Attualmente il personale dell’Ospedale San Kizito  è composto oltre che dalla Direttrice e Dottoressa Suor Antusa (chirurgo), da 2 tecnici di anestesia, 3 clinical officer, 2 medical officer, 5 assistant medical officer, 14 infermiere professionali, 16 operatori sanitari e 28 inservienti.

 
Gli interventi in anestesia generale non sono possibili non essendo presente la strumentazione adatta, né i farmaci, né i tubi endotracheali, né un laringoscopio e nemmeno i gas anestetici con relativo impianto di distribuzione.
 

È presente un vecchio tavolo operatorio con scialitiche obsolete e la centrale di sterilizzazione non funziona adeguatamente.
 
 
IL PROGETTO
 
PROGRAMMA DI FORMAZIONE DI CHIRURGIA ENDOCRINA E PATOLOGIA MAMMARIA
 
 
PRIMA FASE: allestimento della sala operatoria con:

 
     
  • 3 apparecchi di      anestesia, 3 letti operatori, 3 scialitiche, 3 bisturi elettrici, 2      colonne laparoscopiche (abbiamo inviato richiesta allo IEO e all’AUSL      Romagna)

  •  
  • 3 laringoscopi (da acquistare)

  •  
  • 1 gastroscopio e 1 colonscopio con colonna video (da      acquistare se non donati)

  •  
  • Tubi endotracheali (da acquistare)

  •  
  • Farmaci di anestesia (da acquistare)

  •  
  • 2 pompe da infusione (da acquistare)

  •  
  • 1 fibroscopio (da acquistare)

  •  
  • Adeguamento centrale di sterilizzazione (da      acquistare)

  •  
  • Impianto gas anestetici (da acquistare)

  •  
  • NIM 3.0 (Sistema di Monitoraggio Nervi) con tubi e      sonde ed elettrodi (dono della ditta Medtronic)

  •  
  • 3 set chirurgici per chirurgia tiroidea (donati      da AUSL Romagna)
 
 
SECONDA FASE: allestimento di Centro per la diagnosi e il trattamento delle patologie tiroidee con:

 
     
  • 1 ecografo (da acquistare)

  •  
  • Siringhe per agoaspirato

 
TERZA FASE: invio del materiale con container (mese di settembre/ottobre 2019)
 

 
QUARTA FASE: missione (prevista per il mese di ottobre/novembre 2019) composta da:

 
     
  • Endocrinologo (valutazione dei pazienti candidabili      ad intervento)

  •  
  • Chirurgo (15 interventi di chirurgia tiroidea  come tirocinio per le Dott.sse Sr. Antuza      e Sr. Flavia)

  •  
  • Anestesista (tirocinio al tecnico di anestesia)

  •  
  • Infermiere strumentista (tirocinio alle infermiere      locali)

  •  
  • Infermiere anestesia (tirocinio agli infermieri      locali)

 
Le spese per l’acquisto delle attrezzature e la messa in opera della centrale di sterilizzazione
è stato stimato in circa 150.000 Euro.

 
Per chi volesse dare il proprio aiuto nella realizzazione di questo progetto può farlo nei seguenti modi:
·    donare il 5x1000 con indicazione del codice fiscale 93183320238
·    effettuare una donazione a mezzo bonifico bancario sul conto corrente di
    Banca Intesa Sanpaolo – IBAN: IT 65 F 03069 59363 100000002059
   
          con causale “erogazione liberale per sala operatoria ospedale Mikumi - Tanzania
 
 
           (è possibile usufruire delle agevolazioni fiscali in base all’art. 14 della Legge n. 80/2005)
 
 
Il mare è fatto di tante gocce e siamo sicuri che anche stavolta le preoccupazioni di Mama Pudensiana si trasformeranno in un sorriso.
 
 Si può vedere la presentazione video del progetto anche sul sito https://youtu.be/U3pTXgT8fD4

Il Dott. Alberto Zaccaroni, Madre Generale Pudensiana, Dott.ssa Suor Antusa e assistente Charles Maselema


 
 

 
 
 
Il Dott. Alberto Zaccaroni, Madre Generale Pudensiana, Dott.ssa Suor Antusa e assistente Charles Maselema


 
 
 
Vista esterna del reparto operatorio




Torna ai contenuti